NanoPress
Facebook Twitter Google+ YouTube Instagram RSS Feed Italiano English
Serie A 04/07/2011, 08.39 Comments 0 Rumors

Virtus Bologna, Sabatini fa il punto sul mercato

Il patron Virtus su Sanikidze, Gigli, Koponen e Rivers

Serie A

Come riporta Bolognabasket riprendendo il Resto del Carlino, Claudio Sabatini ha fatto il punto sul mercato Virtus Bologna parlando di Angelo Gigli, Viktor Sanikidze, KC Rivers e Petteri Koponen.

Di seguito le parole del presidente delle VuNere.

Il mercato della Virtus lo facciano noi. Si sbaglia di grosso chi pensa di tenerci sotto scacco. Noi non abbiamo una storia, noi siamo la storia e la Virtus per tutti deve essere una opportunità e non il contrario. Lo ha capito un allenatore dello spessore di Alex Finelli o un giocatore come Terrell McIntyre che è stato giudicato tra i migliori d’Europa. Persone vere che non hanno impiegato più di un minuto per dirci il loro sì. A Rivers, invece, abbiamo offerto in tempi non sospetti un prolungamento del contratto con un innalzamento dell’ingaggio. Lui non ha accettato e noi abbiamo risposto arrivederci.

Per quanto riguarda Viktor Sanikidze, gli è stata proposta un'offerta di rinnovo del contratto su base triennale: se accetterà farà parte della squadra, altrimenti andrà immediatamente sul mercato. Si tratta con Angelo Gigli:

Lo ringrazio per la serietà che ha dimostrato. Ha fatto una richiesta in linea con quello che è il suo passaporto, il suo ruolo e la sua età ma è fuori dal nostro budget. Ha però capito che stiamo parlando di un quarto lungo e potremmo metterci a sedere e trattare. Se Sanikidze prolunga, allora potrebbe essere lui il giocatore che cerchiamo, altrimento andremo sul mercato sommando il buyout di Viktor, il suo ingaggio e quello che avevamo previsto per Gigli e con quei soldi cercheremo di completare il reparto. Nella prossima stagione saranno comunque con noi Homan e Martinoni.

Infine il capitolo Koponen. Sabatini conferma che il finnico sarà la guardia titolare della Virtus 2011/12, e non è un problema rinunciare al buyout:

Da sei mesi leggo che Petteri l’anno prossimo non sarà con noi e che non gradirebbe questo ruolo. Non capisco dove stia il problema: se un giocatore come Poeta, che ha dimostrato di poter essere un titolare in serie A, accetta di essere il sesto uomo, Koponen può stare con noi e partire da guardia in quintetto. Perdere ll buyout? Sono fatti miei o al massimo miei e di mio fratello. Noi non siamo una pubblic company, ma nonostante questo tutti si sentono in diritto di farci i conti in tasca. Proverei un grande dispiacere se oggi un club bussasse alla porta della Virtus e la accontentasse, versando il buyout che chiediamo. Dovrei essere contento per il bilancio, ma sarebbe un momento difficile. Al ragazzo mi sono affezionato, lo considero il mio quarto figlio, e con un tutto il rispetto, è un giocatore di un livello superiore rispetto a Sanikidze. Anche se per una sola stagione avremmo un ottimo esterno.

E. Carchia

E. Carchia

Sportando Pro
Comments You must be registered to post a comment Image 0 Comments